Chain building

La regola numero ZERO per la costruzione di una buona pedal chain è che non esistono regole universali. Costruire un suono è un processo complicato, che necessita di diversi esperimenti, che ha risultati diversi a seconda del setup.

CATEGORIE DI PEDALI

  • GAIN
  • TONE
  • MODULATION

Secondo la mia esperienza una catena tipo dovrebbe essere montata con quest’ordine:

  • Tuner
  • Wah-Wah
  • WHAMMY
  • Compression
  • Overdrive/Booster
  • Distortion
  • EQ
  • MOD (Chorus/Flanger/Phaser/VIBE)
  • Delay
  • Reverb
  • Volume

Ecco una breve descrizione delle categorie

Wah

Il pedale controlla un potenziometro che controlla l’EQ: abbassare e alzare il pedale genera appunto l’effetto che è stato reso con l’onomatopea Wah-Wah.

Compressor / Limiter

Il compressore è un pedale un po’ snobbato, perchè tendenzialmente è un pedale che può far perdere trasparenza al suono e può incidere pesantemente sulla dinamica.
Questo pedale interviene sul suono, andando a livellare l’uscita, riducendo gli sbalzi di volume.
Un effetto di questo pedale è l’aumento del sustain. Spesso è anche presente un controllo per il livello di uscita: nell’ottica di costruire un suono Gilmour si può usare per boostare leggermente il segnale in ingresso.

Boost / Overdrive / Distortion

Il booster ha tipicamente lo scopo di alzare il livello del segnale, ovvero il volume in uscita, senza impattare troppo (ce ne sono di pulitissimi) la qualità del segnale di partenza.

Overdrive e distortion invece lavorano in modo diverso, andando saturare il suono. L’overdrive è solitamente usato per rendere il suono più graffiante, sporcandolo in modo più o meno aggressivo.
Il distorto, invece, serve per creare un suono pieno, potente e caldo.
Anche per questa categoria l’effetto comporta un aumento del sustain.

È possibile concatenare overdrive e distortion, dando all’overdrive una funzione di booster.

“Boostare” il Big Muff con il Tube Driver

Per quanto riguarda questa particolare abitudine di David Gilmour, dopo alcuni test avevo inizialmente trovato più efficace usare il Tube Driver prima del Muff, sostanzialmente perchè impostavo nel modo sbagliato il TD.
In realtà ho scoperto che per questa funzione bisogna tenere il drive al minimo: i settaggi sono i seguenti.

DRIVE

4-5 tacche (non quelle disegnate intorno al pulsante, ma quelle che sentite scattare quando ruotate il potenziometro)

VOLUME

ore 2.

Io nel mio TD ho sostituito la valvola originale (12AX7) con una 12AU7/ecc82
quindi occhio!! Non prendete nulla per buono! Tutto va provato col proprio setup!

Equalizzatore

Anche se spesso ogni pedale ha un controllo per il tono che può regolare alti e bassi, è buona cosa usare un equalizzatore, per un maggior controllo su certe frequenze.
Infatti può arricchire notevolmente la qualità del suono usarlo come mid-boost (cioè per potenziare le frequenze medie), dato che viene piazzato dopo i gain.
È anche possibile utilizzarlo come booster post gain, usando il controllo volume.

Chorus/Flanger/Phaser/VIBE

Tutti questi pedali fanno parte del gruppo delle MODULATION. Questi effetti lavorano tutti similmente, creando una copia del suono, applicando una sfasatura e dando in uscita il mixato col suono di partenza.

Delay/Reverb

Il delay è un ripetitore di segnale che può essere analogico o digitale. Impostati valori di tempo, feedback (ripetizioni) e mix (livello tra segnale clean e effettato) ripete il segnale nel tempo.

La reverb riproduce l’effetto di un suono che si sposta nello spazio, conferendo più realisticità.